MANGIAR  BENE"

 Ristoranti e trattorie  dove poter gustare i piatti della tradizione piemontese...

Ricette per tutti i gusti

 

LA CUCINA  PIEMONTESE


Fraz. Maroero 47

COCCONATO (AT)

Tel. 0141/600075

E.mail: info@osteriadellapompa.it

www.osteriadellapompa.it

86 ANTIPASTI A BUFFET

PRANZO E CENA DA VENERDI'

A DOMENICA

SERVIZIO PER CELIACI E

VEGETARIANI

MENU' A PREZZO FISSO

I NOSTRI VINI:
 

BONARDA DOC - DOLCETTO  BARBERA - MALVASIA

DEGUSTAZIONE E VENDITA TUTTI I GIORNI

SU PRENOTAZIONE

PAGAMENTO:

Bancomat - Carte di Credito

 

AGRITURISMO

CAMERE DOPPIE CON SERVIZIO

COLAZIONE COMPRESA

PERNOTTAMENTI

 TUTTA LA SETTIMANA

 


Via Martiri della Libertà 40

BRUSASCO (Confine Cavagnolo)

Tel. 011/9151431

Chiuso il Lunedì

puperox75@hotmail.it

50  TIPI  DI  PIZZE

ARROTOLATI - PANUOZZI

ROSTICCERIA - PANINERIA

CAFFETTERIA

...Sedetevi e ordinate il ..." GIRO  PIZZA"...

... la proposta  più golosa dell'anno...

1- Se le consumate tutte pagate solo € 10,00

2- Se non le consumate le pagate al prezzo  Menù

3- Le bibite non sono comprese


CONSEGNA A DOMICILIO

da Martedì a Domenica

18,00 - 22,00

Orario Negozio: 11,00 - 22,00

 

 

 


 

La cucina piemontese ci offre piatti robusti e dai sapori forti e convincenti che ci arrivano dalle antiche tradizioni contadina, ma allo stesso tempo si tratta di ricette ricche anche di eleganza e raffinatezza. La varietà degli scenari geografici regionali (risaie, laghi, colline, monti) fornisce ai cuochi locali una grande scelta di alimenti base: da essi, attraverso metodi di preparazione anche complessi, si ottengono piatti dal gusto delicato e coinvolgente.

Dalle colline del Monferrato, nel sud della regione, provengono le verdure, dall'Albese, il rinomatissimo 
tartufo bianco. La Bassa piemontese, ad est delle Alpi, è la patria delle risaie. Intorno a Novara e Vercelli si coltiva una grande fetta della produzione complessiva europea.

Nei suoi terreni acquitrinosi si trovano altre prelibatezze della cucina storica piemontese, quali le rane, servite fritte od in guazzetto e tutt'oggi uccise davanti al compratore per fargliene verificare personalmente la freschezza, e le 
lumache, condimento prelibato per vari tipi di primi e secondi piatti, il cui contenuto di colesterolo è paragonabile a quello dei pesci.

Dal lago Maggiore e dal lago d'Orta, a nord, provengono speciali

La cucina piemontese ci offre piatti robusti e dai sapori forti e convincenti che ci arrivano dalle antiche tradizioni contadina, ma allo stesso tempo si tratta di ricette ricche anche di eleganza e raffinatezza. La varietà degli scenari geografici regionali (risaie, laghi, colline, monti) fornisce ai cuochi locali una grande scelta di alimenti base: da essi, attraverso metodi di preparazione anche complessi, si ottengono piatti dal gusto delicato e coinvolgente.

Dalle colline del Monferrato, nel sud della regione, provengono le verdure, dall'Albese, il rinomatissimo tartufo bianco. La Bassa piemontese, ad est delle Alpi, è la patria delle risaie. Intorno a Novara e Vercelli si coltiva una grande fetta della produzione complessiva europea.

Nei suoi terreni acquitrinosi si trovano altre prelibatezze della cucina storica piemontese, quali le rane, servite fritte od in guazzetto e tutt'oggi uccise davanti al compratore per fargliene verificare personalmente la freschezza, e le 
lumache, condimento prelibato per vari tipi di primi e secondi piatti, il cui contenuto di colesterolo è paragonabile a quello dei pesci.
Dal lago Maggiore e dal lago d'Orta, a nord, provengono specialità quali il 
pesce persico ed altre prelibatezze d'acqua dolce, mentre dalle montagne arriva il sapore di piatti forti a base di polenta e castagne.

                                      Riso, carne e tartufi

La base riconosciuta della cucina tradizionale piemontese è senz'altro il riso. Da secoli questo alimento costituisce una delle fonti alimentari principali per gli abitanti di questa regione e la gente ha dato vita nel tempo a mille varianti di preparazione di questo cibo; dal risotto all'anatra a quello con lo champagne e gamberetti.

La specialità simbolo della città di Novara è la Paniscia , piatto di riso con verdure, lardo, fagioli, salame, fegato di maiale e vino. A Vercelli invece il riso si sposa con i fagioli e con le rane pescate nelle risaie, ma viene servito anche con il gorgonzola e con le lumache.
Assolutamente non trascurabile il rilievo della cacciagione: fagiani, lepri e pernici vengono preparati in modi gustosi e differenziati. Particolarmente complessa la tecnica di preparazione del civet, una tipica variazione del salmì. 

Altro pilastro della cucina piemontese è il bollito misto, vero e proprio piatto del buongustaio, composto da diversi tagli di manzo e maiale lessati insieme in modo da fondere alla perfezione i propri sapori. E' di solito accompagnato da salse saporite quali il bagnet verde e quello rosso.
Un posto d'onore lo meritano anche i
 brasati splendidamente insaporiti dall'ottimo vino piemontese. Famosissimo il brasato al Barolo, dove il manzo viene accompagnato con erbe aromatiche, verdure e lardo e trova l'esaltazione finale con l'aggiunta del vino più famoso della regione.
Citazione d'obbligo, infine, per il condimento più nobile, ovvero
 il tartufo bianco, vero e proprio orgoglio della cittadina di Alba. La raccolta è praticata anche nell'Astigiano e nel Monferrato ma è ad Alba che si trova il più grande mercato nazionale e dove si svolge da più di mezzo secolo la fiera del tartufo.

                                  Formaggi

Altri grandi protagonisti della tipicità piemontese sono i formaggi, con sei produzioni DOP esclusive come il Bra, il Castelmagno, il Murazzano, il Raschera, la Robiola di Roccaverano e il Toma piemontese; a questi se ne aggiunge una in attesa di riconoscimento, l' Ossolano.

 

 

 Dolci

Il Piemonte vanta una grande tradizione di biscotti: i crumiri di Casale, i biscottini di Novara da inzuppare nel vino e nel rosolio e gli amaretti di Monbaruzzo e ancora i turcetti.
Tra le delizie della pasticceria la prelibata 
panna cotta, delicato zabaione, crema sabauda di uova e zucchero da consumare con biscotti, pasticcini secchi o con i nocciolini di Chivasso.
Il cioccolato è l'ingrediente principe della pasticceria piemontese.

 Il cioccolato è l'ingrediente principe della pasticceria piemontese

Cioccolatieri hanno creato numerose specialità, primo fra tutti il gianduiotto una delicata crema di cacao e nocciole. Le qualità più pregiate delle castagne a per i golosi di tutto il mondo.

 I vini


La quantità di vini DOC (43) e DOCG (7) del Piemonte è un chiaro indicatore delle bontà delle sue vigne, si pensi che i vini a denominazione d'origine coprono ben l'80% dell'intera produzione.
Celeberrimo il Barolo delle Langhe, da accompagnare a cacciagione ed arrosti, leggermente più delicato il Barbaresco preferito per pietanze dal gusto maggiormente sfumato.

Da menzionare anche la Barbera, ottimo vino dal carattere variabile e prodotto in moltissime zone. Altro rosso gradevole e leggero è il Dolcetto, considerato non a caso come il vino piemontese di maggior uso quotidiano.